Quest’anno il corso di Jesi sarà tenuto da Andrea De Siena, ballerino e insegnante della Scuola di Pizzica di San Vito in collaborazione con Erika della Compagnia del Solstizio Mediterraneo!

Il corso a cadenza settimanale è rivolto a tutti coloro i quali vogliono iniziare o proseguire un percorso nel mondo delle danze di tradizione del Meridione. In particolare il focus sarà posto sulla pizzica (Salento), sulla tammurriata della zona dell’agro nocerino (Campania) e su alcune tarantelle calabresi. L’obiettivo sarà quello di evidenziare le differenze tra le danze delle varie aree, mantenendo allo stesso tempo uno sguardo d’insieme che permetterà di tenere unito un filo coreutico a cui daremo il nome di Tarantella.
Le lezioni comprendono:
– riscaldamento;
– studio dei passi;
– ascolto delle musiche (tradizionali e non);
– analisi del contesto storico/culturale;
– studio della danza in coppia;
– studio ritmico.
Una parte importante sarà dedicata al ballo e alla pratica degli elementi che vengono fuori nel corso della lezione. Il metodo utilizzato prevede una sorta di stratificazione che fa sì che le varie fasi della lezione non siano staccate ed indipendenti, ma conseguenti.

Il corso sarà diviso in due livelli (principianti ed intermedi/avanzati):

PRINCIPIANTI (ogni venerdi ore 20.00/21.15)
– un percorso adatto a tutti quelli che intendono affacciarsi per la prima volta al mondo della danza tradizionale: musiche, passi e caratteristiche del ballo saranno elementi introdotti gradualmente rispettando il livello medio del gruppo, cercando di addentrarsi nella cultura del sud Italia. Obiettivo del corso sarà quello di fornire gli strumenti necessari per rendere autonomi gli allievi, che saranno in grado di affrontare una danza in maniera semplice e consapevole.

INTERMEDI-AVANZATI (ogni venerdi ore 21.15/22.30)
– le specificità delle danze studiate andranno di pari passo allo studio della tecnica ed all’ascolto delle differenze musicali. Variazioni sui passi, studio della tecnica individuale, ricerca dell’approccio al ballo di coppia saranno i temi da affrontare con sempre maggiore profondità per coloro i quali hanno già iniziato un percorso nella danza tradizionale. Inoltre sarà possibile analizzare nel dettaglio le differenze stilistiche tra le varie aree del centro-sud Italia.

Andrea De Siena
nasce nel 1991 a Brindisi e vive fino a 18 anni a San Vito dei Normanni. Si avvicina alla danza tradizionale della sua terra (la pizzica) fin da piccolo, grazie alla presenza sul territorio dei Taricata, storico gruppo sanvitese e nel 2007 entra a far parte dei “Salientes – Gruppo Pizzica di San Vito”, di Vittorio Monaco e Franco Gagliani.
Nel 2010 si trasferisce a Roma. Qui studia Filosofia all’Università la Sapienza laureandosi nel 2014. A Roma approfondisce lo studio delle altre danze tradizionali del centro sud Italia grazie alla collaborazione con il Maestro ed etnomusicologo Ambrogio Sparagna e studia tango argentino presso l’Accademia Romana del Tango con i campioni d’Europa Giampiero Cantone e Francesca del Buono. Sempre nella capitale entra a far parte del gruppo Etnomusa, il primo gruppo di musica etnica de La Sapienza di Roma (primo gruppo di musica etnica universitario in Europa).
Insegna stabilmente a Roma dal 2012; nel 2017 e 2018 collabora come assistente di tango per l’Accademia Romana del Tango Dal 2014 tiene lezioni e stage in tutta Italia, in Spagna e in Francia.
Nel 2014 entra a far parte del corpo di ballo de La Notte della Taranta, guidato dal Maestro Miguel Ángel Berna.
Dal 2014 al 2016 studia a Saragozza presso la Compagnia Miguel Ángel Berna.
È tra gli ideatori di Coreutica – residenza artistica sulle Tarantelle nel Mediterraneo che si svolge all’ExFadda di San Vito dei Normanni e nel 2016 fonda la Scuola di Pizzica di San Vito insieme a Vincenzo Gagliani, Franco Gagliani e Fabrizio Nigro. Nello stesso anno collabora con il regista teatrale Stefano Vizioli e con il Maestro Aaron Carpené per lo spettacolo “Japan Orfeo”, una rappresentazione inedita tenuta a Tokyo e Kamakura dell’Orfeo di Claudio Monteverdi in occasione dei 150 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. Nel 2018 rappresenta la Regione Puglia in Cina (Shenzhen) per “the Italian Region cultural week”.
Danza con numerosi gruppi di musica tradizionale (Taricata, i Trillanti, Musaica) ed collabora come ballerino e coreografo con l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica e con l’Orchestra Popolare del Saltarello del Maestro Danilo di Paolonicola, oltre ad avere all’attivo esperienze cinematografiche.

Per Informazioni:
T. 3283881299/3408881095 | scarica la locandina in pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *